• La Gio

Gli HIMBA: tutte le sfumature dell'ocra della Namibia

Aggiornamento: 23 dic 2020

Immaginate di entrare in un mondo dove tutto ha il colore della terra e di ogni sfumatura che essa può assumere: predominante il rosso scuro, che si trasforma in marrone, degradano verso l'ocra, l'arancione e il giallo.

Benvenuti in Namibia, nella terra degli Himba, nomadi pastori, dove le donne con il loro seno al vento ispirano un senso di appartenenza alla terra stessa, gli occhi dei bambini sono di un nero quasi accecante e i pochi animali sono l'unica fonte di sostentamento per queste poche, fragile anime.

Himba Namibia

Ho avuto occasione di visitare questa popolazione nel nord della Namibia, quasi al confine con l'Angola, nel 2004, dopo un estenuante "safari fai da me" in jeep, lungo una strada che non era una strada.

La pista di terra battuta, nient altro che solchi di auto e carretti passati negli anni, si intravedeva appena nel bush, i chilometri sembravano non finire mai. Capivo che stavo arrivando in quella parte d'Africa che sembra la vera fine del mondo.

Pochi i viaggiatori che allora si spingevano fino a Opuwo, la cui traduzione dalla lingua Herero, guarda caso, è "la fine", la maggior parte per raggiungere ed ammirare le Epupa Falls. Oggi probabilmente molto sarà cambiato e chissà se sarà arrivato anche l'asfalto.

Ma torniamo indietro negli anni, quando il caldo e la polvere erano i miei fidati compagni e facevano ormai parte di me.

Auto campeggio Namibia
La nostra auto

Un viaggio estenuante e allo stesso tempo comodo, guidando una jeep sormontata da una tenda, magnifica scoperta, apribile e richiudibile in un battibaleno: primo consiglio: se volete vedere la Namibia vera, fatelo in questo modo: la vacanza assumerà un sapore totalmente diverso.

Sono affittabili in molte città ormai, equipaggiate di tutto per la sopravvivenza, dal badile allo scolapasta! Assaporerete così la libertà di fermarvi dove più vi piace senza i vincoli delle prenotazioni per la notte.


Dopo ore di viaggio e di "nulla" a perdita d'occhio, si cominciano a intravedere dei recinti, o meglio grovigli di pezzi di legno, atti a delimitare un paio di rotonde capanne di fango e legnetti ed i preziosi animali: un bene primario, spesso ereditati o portati in dote dalle fiere donne color ocra.

Si perché l'usanza è quella di cospargere completamente corpo e capelli con una mistura di grasso di vacca, burro di capra, terra d’ocra, cenere più qualcos'altro (che a me avevano raccontato essere pipì.. Ma oggi non ci giurerei).

Una sorta di crema di bellezza, che viene usata a protezione della pelle e dei capelli, principalmente dai raggi solari, ma anche contro l’invecchiamento, a dispetto delle costosissime misture a cui ci pieghiamo noi occidentali.


Eccole così, seminude, con un solo gonnellino corto composto di strati di pelle, adorne di gioielli realizzati con conchiglie, pelle e fango. Lo sguardo diffidente, guardingo.

Alte, ritte, fiere.

Completamente rosse ocra, con acconciature che farebbero invidia alla miglior sposa dei giorni nostri.

Mentre gli uomini si dedicano alla transumanza, allontanandosi con gli animali anche per settimane a caccia di foraggio, le donne si prendono cura del villaggio, del fuoco sacro che non deve spegnersi mai, dei tantissimi bambini e realizzano i loro ornamenti, particolari collane, bracciali e utensili davvero unici.


Passare qualche ora seduta a terra con loro, facendomi ricoprire della loro mistura e cercando un dialogo impossibile (ovviamente non parlano nessuna lingua occidentale), cercare di ringraziarli per l'ospitalità con i gesti del corpo e delle mani ...Un'esperienza che porterò sempre nel cuore.


Vi posto alcune foto trovate in internet che al meglio esprimono la bellezza del luogo e della gente, giacché le mie, che riconoscerete facilmente, sono ormai molto sbiadite, scattate con una vecchia Reflex e custodite per anni in soffitta, ma.. rispolverarle durante il lock down mi ha riacceso i ricordi di quel posto incantevole.

Himba Namibia
Capanna del villaggio Himba

Fatevi avvolgere dal loro colore, immergendovi tra questa gente che lotta per mantenere le proprie tradizioni, contro un governo che li emargina sempre più. Scopriteli in punta di piedi, prima che abbandonino la nostra Terra.

Himba
Quanta bellezza (foto dal web)

Per maggiori dettagli o per avere consigli sull'organizzazione del viaggio non esitate a contattarmi; sarò lieta di darvi indicazioni utili per visitare i villaggi e tutta la Namibia in generale.


Questa foto l'ho appena scattata, mentre scrivo l'articolo, indossando uno dei gioielli acquistati nel villaggio che mi ha ospitato, custodito nella mia valigia dei ricordi di ...piccoli angoli di mondo.


Non dimenticate di cliccare il cuoricino!

38 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti